Progetto ” Karate a Scuola”

In seguito alle trasformazioni e all’autonomia scolastica deliberata nel 2000/2001, è possibile adesso realizzare un ottimo collegamento tra la scuola ed il territorio. Ciò consente di programmare dei progetti di promozione sportiva, per conto degli Istituti, da condurre con delle convenzioni vantaggiosissime (con la sola copertura delle spese vive, quindi a prezzi irrisori per i ragazzi). I progetti possono essere inseriti a pieno titolo nel Piano dell’Offerta Formativa.
La nostra Scuola promuove da diversi anni, in tutto il territorio regionale e all’estero, la nostra disciplina. Oltre ad occuparsi del settore educativo, si pone come obiettivo anche la realizzazione di progetti di avviamento all’attività sportiva nella scuola. In tale intento, vengono proposti percorsi formativi coerenti con le esigenze scolastiche, che pongono comunque al centro la figura dei ragazzi, i loro bisogni, le loro richieste e le loro necessità. Si offre così a tutti la possibilità d’integrarsi nel tessuto sociale sportivo, indifferentemente dal sesso, dalla struttura fisica o dalle capacità lavorative. Questo fatto, in termini di percezione di autostima, consente sia un maggior processo di socializzazione a tutti i livelli, sia un maggior rendimento scolastico.

Il Karate non deve essere inteso come uno sport da combattimento che nasce con lo scopo di danneggiare o ferire l’avversario, ma essenzialmente come un percorso di crescita, una “via”, appunto, che coinvolge tutti gli aspetti dell’essere umano: corpo, mente e, soprattutto, spirito.
Lo scopo ultimo del praticante è il continuo miglioramento della propria persona.
Praticare il KarateDo non significa allenare solamente il proprio corpo e la propria tecnica, ma anche e soprattutto rispettare valori e norme etiche e morali. Solamente attraverso questi valori, attraverso la fiducia negli ideali di rispetto, sincerità, miglioramento e costanza, diviene possibile procedere correttamente allo studio di quest’arte marziale.
Il Karate non è dunque uno strumento d’offesa, ma un mezzo per conoscersi meglio, per arrivare a comprendere i propri limiti e le proprie abilità. Il Karate si rivela molto utile sia ai bambini più timidi e insicuri, perché infonde fiducia nelle proprie capacità, sia a quelli più “vivaci”, perché insegna a controllare la propria aggressività. Attraverso l’apprendimento di certe posture il bambino acquisisce gradualmente la conoscenza, la consapevolezza e il controllo del suo corpo.

PREMESSA
Il praticante di Karate, infatti, è consapevole della propria forza, delle proprie caratteristiche e dei punti che deve migliorare; è attento, vigile e mantiene sempre la concentrazione, sia nell’ambito della pratica, sia nella vita di tutti i giorni.
Il Karate è un cammino di crescita, che porta i praticanti ad una maggiore comprensione del proprio corpo e delle sue attitudini, guidando ogni uomo all’inizio di un percorso di miglioramento individuale. E’ per questo particolarmente indicato per i bambini che apprendono a relazionarsi in maniera corretta con i propri coetanei e con le persone adulte.